Un futuro da cavalcare

Intervista con Domenico Petrone, Presidente VIASAT GROUP

“Navigare mari in tempesta, avere il coraggio di osare, sognare, fare seguendo la passione, il cuore, l’istinto, le onde”. Tutto inizia dai sogni e Domenico Petrone lo sa bene. Quello di Viasat Group è uno straordinario percorso che lo sta portando da un garage torinese, alla cima del mondo. E le tante intuizioni avute nel corso degli anni, si stanno confermando oggi, come realtà indiscutibili e assolutamente imprescindibili per gli automobilisti, le compagnie assicurative, le aziende, i Telematics Service Provider ed anche per le Istituzioni.

Presidente, cominciamo dalla festa. Viasat compie 30 anni, molti dei quali sotto la sua Presidenza. Da allora, ne è stata fatta di strada…
Viasat è la società che progettò e diffuse il primo sistema satellitare. È stata la prima proposta, a livello europeo e forse mondiale, di un sistema interattivo che assemblava tre tecnologie – computer, Gps e Gsm – per garantire sicurezza completa del veicolo e ai suoi occupanti. Da allora ad oggi di strada ne è stata fatta moltissima. Si comincia finalmente a parlare di obbligatorietà della BlackBox sulle auto, tanto che in questo campo, l’Italia si conferma leader mondiale per numero di dispositivi elettronici installati sulle vetture. E che siano Nere (BlackBox), Blu (BluBox), Rosa (PinkBox) o Bianche (sosCall), sono comunque oltre 4,5 milioni. Viasat ha aperto una strada e molti l’hanno seguita, copiata, imitata, con più o meno fortuna. Ed allora, anche da parte mia, buon compleanno Viasat e lunga vita ancora. Te la meriti tutta.

Intanto Viasat Group è sempre più internazionale, superando i propri confini.
Certamente sì! D’altronde Viasat Group offre soluzioni infotelematiche satellitari progettate, prodotte e installate su vetture che viaggiano in tutta Europa, Africa, Medioriente e America Latina, pertanto è fondamentale garantire adeguati servizi di assistenza, protezione e sicurezza a livello locale. Tutto questo, grazie al prezioso contributo diretto che ciascuna delle nostre consociate estere offre nei propri Paesi, che presidiano globalmente i mercati più interessanti e di maggior diffusione e utilizzo di queste tecnologie. Facciamo ormai stabilmente parte del Made in Italy di successo a livello internazionale. E tra le storie delle aziende di un Paese in difficoltà e i dibattiti sulla crisi congiunturale, è bello vedere che c’è ancora un’Italia che cresce, che innova e che crea occupazione.

Un anno, quello appena trascorso, ricco di nuove acquisizioni, partnership e compartecipazioni. A cosa è dovuto tanto attivismo?
È nostra convinzione che le prospettive di crescita dipendano dalla tempestività e dalla capacità di rinnovamento nell’acquisire un vantaggio competitivo, sfruttando appieno le opportunità tecnologiche disponibili. Ed è proprio quello che si propongono queste acquisizioni: mettere a fattore comune le enormi potenzialità della telematica, capace di offrire ai Clienti, attraverso dispostivi di ultima generazione, servizi a valore aggiunto in termini di protezione, sicurezza, diagnostica predittiva, ma anche di fidelizzazione. Intorno al nostro progetto di crescita vogliamo aggregare le migliori eccellenze puntando a sviluppare e implementare progetti innovativi e altamente performanti all’estero e in Italia. Tutto questo grazie alle nostre consociate italiane ed estere come Enigma Telematics (UK), Viasat Servicios Telemáticos e MobileFleet (ES), Blusat Serviços Telemáticos (PT), Viasat Systems (RO), CMA Monitoring (PO), Emixis (BE), MobileFleet (CL), Icom (BG), Teamind Solution e Datamove (IT) e alle numerose partnership nazionali con realtà di primo piano come Mapfre, Kairos, Bertone Design, Asconauto e Doctor Glass.

Infine Presidente, come se lo immagina il suo futuro, quello del Gruppo che ha fondato e degli oltre 600 dipendenti sparsi un po’ ovunque in Italia e all’estero?
La nostra è una storia lunga, costellata da un intreccio meraviglioso di rapporti umani, di esperienze comuni e di passione che da sempre rappresentano i valori condivisi da tutti le donne e gli uomini del Gruppo Viasat che contribuiscono, ogni giorno, alla crescita e allo sviluppo della nostra azienda.
Abbiamo affrontato, in più di un’occasione, “mari tempestosi”, consci delle nostre capacità e potenzialità, riuscendo sempre a trovare la rotta giusta per il successo. Mi chiede del futuro?
Lo costruiamo ogni giorno, affrontando con professionalità, innovazione e spirito creativo tutte le sfide. Il Gruppo Viasat è sempre stato in controtendenza: quando le altre aziende delocalizzavano, noi continuavamo a ideare, progettare e produrre alta tecnologia in Italia. Ora, sempre in controtendenza, in un’epoca dove tutti parlano di costruire muri ed erigere nuovi confini, il Gruppo persegue una politica di espansione in Europa e nel mondo, aggregando le migliori eccellenze. Noi crediamo nella filosofia del “glocale”: pensare globale per agire a livello locale per fare sinergia e costruire valore nelle singole comunità e nei singoli mercati nel rispetto delle loro specificità e delle loro potenzialità.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Se ti piace, condividi!