Tag Archives: servizi

Guardare oltre l’orizzonte per progettare il futuro

Intervista con Domenico Petrone, Presidente VIASAT GROUP

Il fatto che la trasformazione digitale sia un passo difficile per chiunque non significa affatto che non sia necessario compierlo, anzi. Perché sfruttare sapientemente i dati vorrà dire, infatti, ridurre i costi, velocizzare la produzione e migliorare la qualità dei risultati. Questo vale per tutti i settori, dal manufacturing alla sanità, fino al banking. E, ovviamente, anche per il trasporto, la logistica e il waste management. Ci si trova oggi di fronte a questo bivio con l’unica certezza che questa trasformazione ci sarà in ogni caso e nessuno potrà fermarla. Si può solo decidere se cambiare il modo di fare impresa e, quindi, prosperare, oppure restarsene immobile, cercando di non venire travolti da tutti i concorrenti che, invece, avranno abbracciato il processo di digitalizzazione.

Built To Last

Aprendo un buon manuale di finanza d’azienda troviamo spesso nelle prime pagine la definizione di creazione di valore come linea guida ed obiettivo per le aziende, le organizzazioni, gli uomini, sia come singoli individui sia per le diverse forme aggregative attraverso le quali gli uomini si consorziano per il raggiungimento dei loro obiettivi. Il fine principale dell’azienda è il durevole soddisfacimento dell’insieme di interessi economici dei soggetti ad essa legati. L’enfasi sulla creazione di valore per l’impresa chiama in causa il concetto di economicità, ovvero la capacità di rispettare nel tempo i molteplici e delicati equilibri economici che caratterizzano la gestione aziendale [1].

Il concetto di durevole soddisfacimento si lega in modo diretto al concetto di sostenibilità, di sviluppo armonico e lungimirante, di capacità di raccordare l’orizzonte ed il lungo periodo con l’azione quotidiana. La capacità di interpenetrare il territorio producendone una discontinuità con esternalità positive per una moltitudine significativa di stakeholder.

Un mondo di servizi connessi alle BlackBox

Intervista con Armando Ponzini, Direttore P&C AXA Italia

Non aver paura di sperimentare e mantenere una sincera vocazione verso l’innovazione. Sono i due elementi indispensabili per fare in modo che una novità tecnologica possa avere un risvolto pratico e positivo, capace di instaurare una nuova forma di rapporto con il cliente. E in tal senso, l’utilizzo della telematica ha aperto una nuova era, ricca di possibilità, per le Compagnie.

Sei in auto con stile

Intervista con Alberto Busetto, Responsabile Sviluppo Business Telematico GENERALI ITALIA

La sicurezza proattiva e la sensibilizzazione degli utenti della strada a un uso più consapevole dell’auto sono da sempre temi centrali per quelle compagnie che si affiancano a una forte spinta verso l’innovazione. Promuovere e premiare comportamenti virtuosi e sicuri è il modo migliore per fare assicurazione e questo porta benefici per i Clienti, ma anche per l’intera comunità.

Insurance Telematics 4.0 l’automobilista al centro

Di Paolo Ravicchio, Responsabile Business Unit Insurance VIASAT S.p.A.

È la telematica la grande protagonista della nuova “stagione” assicurativa, specialmente in ambito Automotive. Fino a ieri era strumento indispensabile per contrastare le frodi, le truffe, le speculazioni ai danni delle Compagnie, e per ottenere uno sconto sulla polizza. Oggi è anche analisi di stili di guida, di comportamenti, di abitudini. E anche profilazione del Cliente e tariffe personalizzate. E domani?

Quando la logistica è innovazione

Intervista con Paolo Sartor, Consulente aziendale di logistica distributiva

Il mondo del trasporto e della logistica nazionale sta vivendo una fase di forte trasformazione, avviata dalla liberalizzazione europea del settore, dallo sviluppo della esternalizzazione delle attività logistiche e dalla dilatazione spaziale dei luoghi di approvvigionamento e distribuzione dei prodotti delle aziende. Il modello tradizionale di operatore si dimostra sempre più inadeguato a rispondere alle nuove sfide imposte dal mercato. In questo contesto si avverte la necessità di una maggiore diffusione delle tematiche e degli strumenti della pianificazione strategica degli interventi infrastrutturali, del marketing logistico, della Telematica a supporto delle diverse attività e della analisi tecnico-economica e finanziaria che dovrebbero aiutare il processo decisionale.

Viasat presenta Siunet a Ecomondo 2016

Viasat sarà presente alla Fiera Ecomondo 2016 di Rimini, da martedì 8 a venerdì 11 novembre (Pad. B1 Stand numero 185) per presentare tutte le novità della piattaforma software SIUNET, dedicata al monitoraggio e certificazione dei servizi, organizzazione delle attività e customer care, nell’ambito del mondo dei servizi di igiene ambientale, che già oggi viene utilizzata su un bacino, tra cittadini e aziende servite quotidianamente, di circa 3 milioni di utenze. Presenteremo in anteprima il nuovo modulo SIUNET W.GIS con funzionalità innovative per la creazione e gestione dei percorsi e giri di raccolta e pulizia manuale e meccanizzata.

Nuovi spazi per i servizi Viasat

La scorsa settimana sono stati inaugurati a Venaria Reale i nuovi spazi per la Centrale Operativa ed il reparto ‪Help Desk di Viasat. Le nuove postazioni, moderne e innovative,  permetteranno di fare un ulteriore salto di qualità nei servizi di Assistenza, Protezione e Sicurezza forniti ai Clienti, in particolare per quanto concerne il supporto tecnico di primo e secondo livello alla rete ‪Viasat Assistance.

30/2016 – Newsletter Viasat

Alcuni argomenti a cui è dedicata la nuova newsletter Viasat: prosegue il processo di internazionalizzazione di Viasat Group in Portogallo, intervista con Marco PETRONE; come vincere la sfida del futuro, a cura di Massimo GETTO; nasce SlimBox moto, per la sicurezza sulle 2 ruote.

Il primo trasporto intermodale tra il porto di Vado Ligure e l’Interporto di Torino

E’ partito il 10 dicembre dalla stazione di Vado Ligure, Zona Industriale, il primo treno destinato a collegare il porto di Vado Ligure e l’interporto SITO di Torino Orbassano, simbolicamente ribattezzato il “treno di Natale”. Il convoglio, composto da 16 carri, trasportava 24 contenitori, tra cui 7 container reefer per il trasporto di frutta ed è arrivato all’interporto alle 17.45, dopo un viaggio lungo 200 km via Altare – S.Giuseppe, percorsi in circa 3 ore.