Tag Archives: servizi di assistenza

Viasat – Il futuro è la telematica satellitare

Impegnato in un progetto di internazionalizzazione, Viasat Group si conferma un player di prima grandezza nel settore della tecnologia telematica di sicurezza, e scommette su una nuova gamma di prodotti. Un valore aggiunto per i concessionari e i clienti finali. Con questo prime considerazioni si apre l’articolo di Paolo Pizzato pubblicato sul dossier TECNOLOGIA  di Federauto Time. Sorprendere la crisi rilanciando il proprio business. Rafforzare ulteriormente una riconosciuta leadership di mercato grazie a una strategia di ampio respiro e a una visione di lungo periodo. In una parola, internazionalizzare. Questa la scelta di Viasat

Rimborso Facile, in caso d’incidente ci pensiamo noi

Affidabilità e tutela. Sono gli obiettivi alla base del nuovo accordo firmato tra Altamura Group srl e Viasat S.p.A., che prende il nome di Rimborso Facile.
Un progetto innovativo, nato con l’obiettivo di tutelare i “viaggiatori”, guidarli e supportarli soprattutto in caso di incidente stradale.
Con l’iniziativa “Rimborso Facile”, il cliente ha a disposizione un numero verde dedicato800 125.551 – operativo ventiquattro ore su ventiquattro, da poter chiamare in caso di incidente: operatori specializzati seguiranno il cliente fornendogli tutte le informazioni necessarie. Consulenza telefonica, ma anche un supporto legale, attraverso una rete di professionisti del settore legale e assicurativo.

Dall’Europa una spinta alla sicurezza

di Antonio Cancian (Rappresentante Italiano Commissione Trasporti UE)

Anche se con il Programma d’azione europeo 2001-2010 non è stato raggiunto l’ambizioso obiettivo fissato, quello cioè di dimezzare il dieci anni il numero di incidenti mortali, sono stati comunque realizzati sensibili progressi. Senza dubbio è stato un forte catalizzatore per l’UE e per i singoli Stati membri per incentivare gli sforzi volti a migliorare la sicurezza stradale. Con il nuovo Piano, scadenza 2020, si cerca ora di fare il salto di qualità nel contrasto alla rischiosità stradale, riconfermando l’obiettivo di una riduzione del 50% delle vittime della strada.