Tag Archives: eCall

Tecnologia al Servizio della Sicurezza

Intervista con Umberto Guidoni, Segretario Generale FONDAZIONE ANIA, Dirigente Responsabile Auto e Card

La tecnologia dei veicoli moderni e gli sviluppi costantemente nuovi del settore automobilistico e dei suoi fornitori hanno contribuito in modo decisivo negli ultimi anni a migliorare la sicurezza stradale sulle strade del mondo. Un elevato potenziale per la prevenzione degli incidenti viene offerto, oggi e in futuro, dall’adozione e diffusione della tecnologia IoT, soprattutto per la messa a punto dei sistemi di assistenza alla guida più innovativi, utilizzati come elementi di sicurezza attiva o integrale.

Fondazione Ania e Vittoria Assicurazioni: Guida Sicuro, prevenire è meglio che rischiare

Il futuro delle assicurazioni passa, sempre di più, attraverso lʼinnovazione tecnologica per agire sulla prevenzione dei comportamenti a rischio e ridurre drasticamente il numero di incidenti sulle strade. Le nuove tecnologie telematiche possono già oggi fornire un prezioso supporto alla rilevazione diretta di comportamenti di guida che potenzialmente potrebbero essere pericolosi per lʼincolumità degli automobilisti, consentendo unʼazione informativa preventiva, in grado di aumentare il livello di attenzione del guidatore con lʼobiettivo di scongiurare il rischio potenziale di incidente.

eCall obbligatorio? Viasat risponde con la “Sicurezza Aumentata”

Si chiama eCall, abbreviazione di “emergency call”, ed è l’ultimo dispositivo di sicurezza che diventerà obbligatorio sulle automobili di nuova omologazione nell’Unione Europea. A partire dal 31 marzo 2018, i sistemi di chiamata d’emergenza che si avviano in automatico in caso di incidente saranno montati, obbligatoriamente, sulle nostre vetture e sui veicoli commerciali leggeri.

Sicurezza Stradale: in vigore l’eCall per tutte le auto di nuova omologazione. Per tutte le altre ci pensa Viasat!

In primavera è scattato nell’Unione Europea l’obbligo di dotare tutti i veicoli di nuova omologazione con un sistema di localizzazione satellitare intelligente, in grado di chiedere aiuto comunicando la posizione Gps di un veicolo in caso d’incidente.

Newsletter Viasat 39/2018

Alcuni argomenti a cui è dedicata la newsletter primaverile di Viasat: La Nuova Stagione dell’Insurance Telematics, intervista con Paolo RAVICCHIO; Viasat sempre più Operatore Telematico Europeo N°1, di Marco PETRONE; eCall Obbligatorio? Viasat risponde con la “Sicurezza Aumentata”; Generali sei in auto con stile: il real time coaching con la Sicurezza Viasat; Fondazione Ania e Vittoria Assicurazioni: Guida Sicuro, prevenire è meglio che rischiare.

Persone oltre la tecnologia

Intervista con Domenico Petrone, Presidente Viasat Group

Tra le varie storie di aziende di un Paese in difficoltà e i dibattiti sulla crisi congiunturale, è bello vedere che c’è ancora un’Italia che cresce, che innova, che crea occupazione. È il caso di Viasat Group che, anche grazie al prezioso contributo diretto che ciascuna delle consociate estere offre nei propri Paesi, è entrata di buon diritto a far parte stabilmente del Made in Italy di successo a livello internazionale.

Viasat Group punta forte sulla ricerca

Di Marco Annoni, Amministratore Delegato VEM SOLUTIONS

Tra i tanti pregi che ha il nostro Paese, uno è certamente quello di essere considerato “Campione” della telematica mondiale. Nei prossimi anni assisteremo a uno sviluppo esponenziale dei sistemi info-telematici che cambieranno radicalmente il paradigma della mobilità dei mezzi e delle merci. È questa una grande opportunità per il progresso e l’innovazione del nostro Paese con tutti i benefici che ne potrebbero derivare in termini di crescita economica, di competenze professionali e, quindi, occupazionali.

L’auto intelligente non è più un’opzione

Intervista con Roberto Sgalla, Direttore Centrale di tutte le Specialità POLIZIA DI STATO

L’anello debole della sicurezza stradale, ormai è da tempo cosa nota, è l’uomo. Non è un caso se le cause principali degli incidenti sulle strade siano da ricollegarsi direttamente ai comportamenti: eccesso di velocità, distrazione, mancato uso delle cinture di sicurezza e guida in stato di ebbrezza. Per tali mancanze, però, la tecnologia ha alcune soluzioni già pronte, destinate ad un utilizzo di massa per trasformare l’abitacolo non soltanto in un involucro sicuro, ma anche in un elemento proattivo e integrato all’interno di un sistema di mobilità intelligente.

eCall 2018, l’SOS in auto sarà automatico

A cura della COMMISSIONE EUROPEA
Il 31 marzo 2018 segnerà un importante passo avanti per la sicurezza delle persone che si mettono in viaggio sulle strade. Sarà infatti questa la data dalla quale tutte le auto di nuova immatricolazione avranno il dovere di essere dotate di un sistema automatico di chiamata di emergenza, l’eCall appunto, con il quale segnalare un sinistro in modo automatico senza attendere che debba essere l’utente ad occuparsene. La logica è molto semplice: poter intervenire rapidamente anche quando, a causa di un incidente, l’automobilista subisce un danno o un impedimento tale da non poter chiamare i soccorsi. E secondo le stime l’eCall può ridurre i tempi di intervento fino al 50%.

Il Tech salverà la polizza… e la vita!

Intervista con Sergio Tusa, Presidente TSP Association

L’Associazione è un luogo di incontro, di discussione, di confronto tra aziende normalmente concorrenti ma legate da un filo comune che si sintetizza nella missione di rendere la telematica sempre più diffusa e facilitare, attraverso la standardizzazione dei protocolli e, più in generale, la portabilità, l’adozione da parte degli automobilisti. Viasat in questo contribuisce con la sua enorme esperienza sulle tematiche, oltrechè con la passione di un gruppo aziendale che crede come mission principale nella telematica.