Tag Archives: black box

A proposito di Scatola Nera

A cura dell’ANIA

Lo sviluppo delle Scatole Nere in Italia è stato fortemente legato all’evoluzione generale della tecnologia che ha impattato enormemente sui prodotti assicurativi che prevedono appunto l’utilizzo di strumenti telematici abbinati a polizze di copertura di responsabilità civile auto. Se inizialmente (alla fine degli anni novanta) si trattava di apparecchi tecnologici con finalità essenzialmente di antifurto e che consentivano la geolocalizzazione del mezzo, nella seconda fase (avviatasi a metà degli anni duemila) gli strumenti sono divenuti via via più sofisticati (includendo accelerometri e servizi di assistenza in caso di crash) e hanno consentito formule tariffarie per polizze a tempo o a chilometraggio predefinito (“pay as you go”). Ma è solo agli inizi di questo decennio che le Black Box hanno preso a monitorare lo stile di guida degli automobilisti dando il via allo sviluppo di tecniche di tariffazione sempre più sofisticate introducendo la cosiddetta practice del “pay how you drive”.

Un mondo di servizi connessi alle BlackBox

Intervista con Armando Ponzini, Direttore P&C AXA Italia

Non aver paura di sperimentare e mantenere una sincera vocazione verso l’innovazione. Sono i due elementi indispensabili per fare in modo che una novità tecnologica possa avere un risvolto pratico e positivo, capace di instaurare una nuova forma di rapporto con il cliente. E in tal senso, l’utilizzo della telematica ha aperto una nuova era, ricca di possibilità, per le Compagnie.

Sei in auto con stile

Intervista con Alberto Busetto, Responsabile Sviluppo Business Telematico GENERALI ITALIA

La sicurezza proattiva e la sensibilizzazione degli utenti della strada a un uso più consapevole dell’auto sono da sempre temi centrali per quelle compagnie che si affiancano a una forte spinta verso l’innovazione. Promuovere e premiare comportamenti virtuosi e sicuri è il modo migliore per fare assicurazione e questo porta benefici per i Clienti, ma anche per l’intera comunità.

Scatola Nera, e la protezione si avvera

A cura di VIASAT GROUP
C’è un grande fermento attorno alla Scatola Nera, che dopo anni di “clandestinità”, sta finalmente vivendo una fase di forte attrattività da parte di tutti. Non siamo forse ancora arrivati alla consacrazione, ma ormai l’uso dei dispositivi telematici in auto è una scelta ineludibile.

Un futuro da cavalcare

Intervista con Domenico Petrone, Presidente VIASAT GROUP

“Navigare mari in tempesta, avere il coraggio di osare, sognare, fare seguendo la passione, il cuore, l’istinto, le onde”. Tutto inizia dai sogni e Domenico Petrone lo sa bene. Quello di Viasat Group è uno straordinario percorso che lo sta portando da un garage torinese, alla cima del mondo. E le tante intuizioni avute nel corso degli anni, si stanno confermando oggi, come realtà indiscutibili e assolutamente imprescindibili per gli automobilisti, le compagnie assicurative, le aziende, i Telematics Service Provider ed anche per le Istituzioni.

Oggi in Italia quasi 5 milioni di Scatole Nere

Una delle principali ragioni che spiegano il successo delle scatole nere in Italia è il loro utilizzo come strumento antifrode. Negli ultimi anni la piaga delle truffe in assicurazione ha raggiunto valori molto elevati in alcune aree del paese, soprattutto nelle zone del mezzogiorno, mostrando preoccupanti collegamenti con le attività della criminalità organizzata. Sul versante assicurativo tutto ciò ha avuto, come conseguenza, quella di incrementare costantemente i costi delle polizze nelle medesime regioni. In questo difficile frangente le Black Box hanno rappresentato la risposta delle compagnie e degli assicurati onesti per contenere i costi dell’emergenza. Le Scatole Nere installate nelle macchine italiane, stimate dall’Ania in 1,2 milioni a fine 2012, hanno superato i 2 milioni di esemplari nel 2013, di cui 49% al sud e nelle isole, 31% al nord, 20% al centro, il 6% del parco assicurato totale.

La Ricerca Viasat: “spariscono” 2.051 Tir ogni anno

L’IMPORTANZA DELLA TELEMATICA SATELLITARE PER CONTRASTARE IL FENOMENO

Spariscono 2.051 mezzi pesanti l’anno in Italia. Lombardia, Sicilia, Puglia e Campania le regioni più a rischio. Ne vengono ritrovati 1.162, il 56,6% di quelli rubati. Come difendersi? Utilizzando la telematica satellitare, la Black Box, che riduce notevolmente la frequenza dei furti ed è decisiva nel recupero del mezzo e delle merci. Sono questi alcuni dati che emergono dal Dossier Autotrasporto, contenuto nella 10° edizione della Guida alla Sicurezza Stradale, promossa da Viasat Group, azienda leader nella sicurezza satellitare.

Ripensare l’RC Auto

Intervista con Maria Rosa Alaggio Direttore di INSURANCE REVIEW e INSURANCE TRADE

Conciliare redditività e servizio al cliente tra investimenti, riforme, sentenze, riorganizzazione dei processi liquidativi e attività antifrode. Per il settore assicurativo intervenire su tariffe e costi dei sinistri significa confrontarsi con le decisioni del regolatore e del legislatore, in uno scenario che richiede, in nome della tutela del consumatore, l’applicazione del principio di mutualità e maggiore concorrenza. Gli effetti della crisi, con la relativa evoluzione del mercato, così come le spinte normative e giuridiche, impongono un ripensamento strategico e organizzativo del Ramo Auto e della gestione dei sinistri, capace di garantire per il futuro la sostenibilità del comparto e del sistema assicurativo.

Petrone, lo Steve Jobs italiano

Di Alessandra Mattirolo Giornalista presso Rai, Virus il contagio delle idee

La storia di Domenico Petrone, l’ospite dell’intervista finale di Virus, andata in onda giovedì 12 marzo scorso, è  straordinaria. Quando me l’ha raccontata al telefono ne sono rimasta affascinata. Di lui sapevo che era il leader della maggior azienda di antifurti satellitari in Europa ma non sapevo come fosse arrivato fino a lì. Una vicenda “esemplare” di quelle che danno un’iniezione di fiducia a tutti gli scoraggiati dei nostri tempi.

Più spazio alla tua sicurezza più alto il tuo risparmio

Intervista con Andrea Jurkic Responsabile Innovazione e Marketing Strategico, GRUPPO GENERALI
Non aver paura di sperimentare, e mantenere una sincera vocazione verso l’innovazione. Sono i due elementi indispensabili per fare in modo che una novità tecnologica possa avere un risvolto pratico e positivo, capace di instaurare una nuova forma di rapporto con il cliente. Ed in tal senso, l’utilizzo della Scatola Nera ha aperto una nuova era, ricca di possibilità, per le Compagnie.