Tag Archives: auto

Guida Autonoma, siamo pronti?

Di Pier Luigi Del Viscovo, Direttore Centro Studi FLEET&MOBILITY

In pratica, il sistema ti sostituisce in una cosa alla volta. Con molto tatto, prima ti aiuta se ne hai bisogno, poi ti inibirà atti contrari a quelli appropriati, prima dello stadio finale: la sostituzione piena alla guida, comunemente indicata come Livello 5 dell’evoluzione dell’automazione applicata all’auto. Oggi i computer governano molte attività, ma ancora niente di tanto complesso come la circolazione urbana. Un’auto autonoma di tale livello avrebbe un codice software formato da circa 300 milioni di linee, rispetto ai 18 del software che pilota un Boeing 787.

Con 4G Retail al via l’accordo per soluzioni Automotive 4.0

Oggi la sfida non è più solo sulla tecnologia, ma soprattutto sulla capacità di lettura, analisi, comprensione dei dati per favorire lʼideazione e la generazione di nuovi servizi a valore aggiunto. La connessione apre un mondo nuovo, trasformando lʼauto, ma anche la moto e la bicicletta, da strumento meccanico a parte di una grande Rete che consente di dialogare con gli elementi circostanti.

TIM (4G Retail) e Viasat insieme – accordo per soluzioni automotive 4.0

I sistemi di localizzazione satellitari Viasat per auto e moto, sempre a portata di smartphone, distribuiti in oltre 200 store 4G Retail presenti nei principali centri commerciali del Paese.

La prevenzione comincia in auto

Intervista con Francesco Medici, UOC Medicina d’Urgenza Pronto Soccorso Ospedale San Camillo Forlanini (Roma) e Consigliere Nazionale ANAAO ASSOMED

Nel paziente traumatizzato è necessario agire rapidamente ed efficacemente in condizioni logistiche spesso difficili. Il fattore tempo, quindi, rappresenta una delle variabili più importanti per la riuscita di un soccorso: più tempestivamente si interviene e prima si fa la diagnosi, prima si riesce a trattare correttamente il paziente. In questo senso la tecnologia, spesso, può fare la differenza tra la vita e la morte.

eCall 2018, l’SOS in auto sarà automatico

A cura della COMMISSIONE EUROPEA
Il 31 marzo 2018 segnerà un importante passo avanti per la sicurezza delle persone che si mettono in viaggio sulle strade. Sarà infatti questa la data dalla quale tutte le auto di nuova immatricolazione avranno il dovere di essere dotate di un sistema automatico di chiamata di emergenza, l’eCall appunto, con il quale segnalare un sinistro in modo automatico senza attendere che debba essere l’utente ad occuparsene. La logica è molto semplice: poter intervenire rapidamente anche quando, a causa di un incidente, l’automobilista subisce un danno o un impedimento tale da non poter chiamare i soccorsi. E secondo le stime l’eCall può ridurre i tempi di intervento fino al 50%.

Mobilità connessa, la rete fa sistema

Di Giacomo Dotta, WEBNEWS.IT

La grande rivoluzione digitale è iniziata nel momento in cui masse di utenti hanno iniziato a collegare il proprio pc alla Rete, utilizzandolo anzitutto per navigare online alla ricerca di notizie, risorse e scambi informativi con altre persone. Il valore di questa rete, è stato chiaro fin da subito, sarebbe stato ben maggiore rispetto alla semplice somma dei singoli dispositivi collegati. Ora la medesima rivoluzione sta per coinvolgere il mondo dell’Automotive e della mobilità, poiché l’arrivo della connettività nel cuore delle automobili trasforma queste ultime in qualcosa di profondamente differente rispetto al passato.

Viasat parteciperà a Truck in Sud 2016

Dal 9 all’11 Settembre all’interno dello Show dei Motori, torna Truck in Sud, appuntamento immancabile con un raduno dedicato a chi ogni giorno attraversa le strade d’Italia e d’Europa alla guida di un camion, a chi ogni giorno viaggia e assicura che le merci arrivino nei tempi e nelle mete stabilite.

Viasat presenterà le novità ViasatFleet dell’anno!
Per INFO sull’evento http://www.truckinsud.it

Telematica e auto ibride: la formazione è fondamentale

Le automobili ibride si stanno sempre più diffondendo ed è sempre più possibile che una vettura di questo tipo entri in una qualsiasi officina. Le ultime previsioni elaborate dalla Commissione Europea stimano nel 4-7% la quota di mercato delle auto ibride entro il 2020; la crescita però è talmente esponenziale che il mercato si attende un vero e proprio boom nel medio termine, la quota di mercato potrebbe salire al 30% entro il 2030.