Viasat, eccellenza italiana nelle soluzioni telematiche satellitari dedicate alla sicurezza, e Patrolline, azienda leader nella produzione e distribuzione di sistemi antifurto nel campo automotive, annunciano una partnership finalizzata ad ampliare i Servizi di Protezione e Sicurezza dedicati ai ciclisti.

Sarà per l’ecobonus, per una maggiore sensibilità ambientale o per effetto della nuova normalità provocata dall’emergenza Coronavirus, che le vendite delle biciclette, soprattutto di quelle elettriche, hanno avuto un’impennata straordinaria. Purtroppo, anche i furti hanno seguito lo stesso trend, tanto che la paura di essere derubati, per chi si muove in bici, è seconda solo a quella di essere investiti. Il mercato delle bici rubate è diventato di grande interesse per la criminalità organizzata che punta, specialmente, ai modelli più costosi. I furti registrati sono quasi 500 mila all’anno (+60% solo nei primi 6 mesi del 2020), ma è una cifra sottostimata, perché il ciclista derubato raramente presenta una denuncia alle Forze dell’Ordine, convinto dell’impossibilità di rintracciarla e rientrarne in possesso.

E allora, come difendersi? “La soluzione ideale per proteggere la bici a costi assolutamente accessibili – ci dice Angelo Chianese, Presidente e Responsabile Commerciale di Patrolline – è rappresentata dalla tecnologia satellitare con funzione di antifurto. È il caso di PatrolBike by Viasat, un dispositivo discreto, leggero e di piccole dimensioni che, collegato ad un’App, permette di conoscere in ogni momento dove si trovi la propria bici ed aiuta a ritrovarla, in caso di furto.”

Grazie al supporto della rinomata centrale operativa Viasat, il dispositivo è monitorato H24. In caso di furto o rimozione del dispositivo, il sensore di vibrazione interno a PatrolBike, invia notifica d’allarme in tempo reale alla Centrale Operativa Viasat e contemporaneamente anche sullo Smartphone del proprietario del veicolo. Verificata la reale necessità, la centrale operativa Viasat coordinerà l’azione delle Forze dell’Ordine per il recupero della bicicletta rubata.

Per noi di Viasat – commenta Valerio Gridelli, Responsabile BU Smart Connect di Viasat – la collaborazione con Patrolline è molto di più di una mera partnership commerciale. Due aziende che sul mercato potrebbero essere competitor hanno deciso di unire le proprie forze per garantire maggiore sicurezza e protezione ad un settore, come quello della bici, che ha un gap da colmare rispetto, ad esempio, a quello delle auto o delle moto, dove l’antifurto satellitare è un accessorio indispensabile. Essere derubati della bici, oggi, anche per la presenza di modelli sempre più evoluti, ma anche sempre più costosi, costituisce un danno economico rilevante. La tecnologia satellitare rappresenta un’arma fenomenale per proteggere la propria bicicletta.”

Non ci sono post correlati.