Gli oggetti connessi di uso quotidiano genereranno dati che arriveranno da una varietà di dispositivi e sensori, mappe, infrastrutture, termostati per gestire in modo intelligente, efficiente e sicuro beni, risorse e servizi, attraverso le applicazioni smart city (sicurezza stradale, parcheggio intelligente, manutenzione urbana, economia circolare ecc.). “Le soluzioni e i servizi che Viasat mette a disposizione – ci dice in un intervista pubblicata sulla nuova edizione della Guida alla Sicurezza Valerio Gridelli, Chief BU Smart Connect VIASAT GROUP – hanno l’obiettivo di contribuire a questa rivoluzione con l’ambizione di lasciare alle future generazioni un pianeta migliore rispetto a come ci è stato affidato.”

Connected Car & Mobility: un nuovo inizio?

I numeri parlano chiaro e lo scenario futuro è sicuramente molto rassicurante se si pensa a come applicazioni legate ai Big Data possano portare grande valore aggiunto, in ambiti che vanno dalla sicurezza in auto con la Connected Car, alla sicurezza in casa con la Smart Home e il controllo e la riduzione dei consumi energetici in ambito Utilities. Specificatamente per il settore automotive, l’innovazione digitale porterà a una profonda trasformazione. Come rilevato dal Politecnico di Milano, sono numerosi i trend che si stanno affermando a livello internazionale: la connettività integrata a bordo veicolo, in grado di abilitare nuovi servizi per gli utenti; l’avanzata di nuove logiche di utilizzo condiviso contrapposte alla proprietà dell’autoveicolo; l’avvento dei veicoli elettrici in sostituzione di quelli tradizionali; la trasformazione del conducente dell’auto che, liberato dalla guida, può dedicarsi ad altre attività in totale sicurezza. Questo cambiamento sta avvenendo a un tasso di crescita estremamente rapido e l’impatto di questo cambiamento in corso riguarderà molteplici attori.

Una nuova mobilità, quindi, per le città del futuro?

La direzione è tracciata e l’emergenza sanitaria legata a Covid-19 ha di fatto accelerato questo cambio delle abitudini individuali, generando preoccupazioni, ma anche nuove opportunità rappresentate dal connubio tra utenti e tecnologie abilitanti. Nuove soluzioni digitali sono integrate nel sistema urbano e applicate a infrastrutture al servizio dei cittadini e della loro partecipazione attiva alla vita urbana. È questo l’habitat perfetto di Viasat che affianca i consumatori finali, il canale retail, la rete dealer e car dealer, le società di noleggio e di leasing, le società di telecomunicazione e la Pubblica Amministrazione, attraverso un sistema connesso che permette una completa e proficua interazione tra chi offre un servizio e chi ne fruisce.

Nello specifico di cosa parliamo?

Stiamo parlando, ad esempio, di dispostivi telematici che regolano la circolazione dei veicoli nelle zone soggette a limitazioni del traffico. È il caso delle Scatole Nere utilizzate nel progetto Move-In della Regione Lombardia. Ma anche di una piattaforma completa di servizi di assistenza, sicurezza e diagnostica da remoto, il Viasat Digital Connect, che sfruttando i sistemi satellitari Viasat garantiscono le esigenze di localizzazione e tracciamento di veicoli, beni personali o aziendali, persone in mobilità, nonché la sicurezza completa al veicolo e ai suoi occupanti sul mercato dei sistemi di Antifurto Satellitare, dell’Insurance Telematics, del Fleet Management e dei Big Data. O anche di sistemi in dotazione alle Forze dell’Ordine, in questo caso lo Street Control, utilizzato dalla Polizia Stradale e Municipale, capace di assicurare attività di controllo, prevenzione e monitoraggio territoriale e ambientale, finalizzato alla correttezza della circolazione. Se il futuro disegnerà per tutti noi una mobilità più sicura, sostenibile, digitale e integrata, Viasat intende fare la sua parte da protagonista.

Come si completa l’offerta di sicurezza di Viasat?

Lo scenario urbano si evolve rapidamente e il contesto socio-sanitario che stiamo vivendo apporterà enormi cambiamenti anche grazie all’esplosione della mobilità dolce e micromobilità: stiamo parlando di motocicli, minicar, biciclette ed e-bike, fino ad arrivare ai monopattini. La domanda di questi mezzi di circolazione, fino a pochi anni fa relegati a un uso residuale sulle brevi distanze e ad appannaggio di pochi utenti, è in forte aumento e alla crescente richiesta di mobilità smart bisognerà dare risposte anche in termini di sicurezza. In Viasat crediamo che la sostenibilità nella mobilità deve essere accompagnata necessariamente dall’innovazione tecnologica. Ecco quindi che attraverso nuovi e sempre più performanti dispositivi, Viasat riesce a garantire servizi di protezione e assistenza H24 in caso di necessità anche agli utenti della mobilità leggera, che sono poi quelli maggiormente esposti ai rischi.

Insomma, Viasat pensa a tutti, anche ai bambini.

Il DM122/2019, Regolamento di attuazione dell’articolo 172 del Nuovo codice della strada, ha introdotto l’obbligo di installazione di dispositivi per prevenire l’abbandono di bambini di età inferiore a 4 anni nei veicoli chiusi. Ecco allora che Viasat e Program Autonoleggio rafforzano il rapporto di reciproca collaborazione e fiducia instaurato da numerosi anni, avviando una nuova importante partnership in tema di sicurezza, volta alla promozione del dispositivo Buddy by Viasat per la prevenzione dell’abbandono dei bambini a bordo dell’auto. Un fenomeno che, nel corso degli anni, ha fatto molte vittime, gettando nella disperazione intere famiglie distrutte dal dolore per una distrazione involontaria. Buddy by Viasat è un vero e proprio angelo custode per genitori e bambini. Non sostituisce la supervisione degli adulti, ma li aiuta e li affianca nel controllo, grazie alla più avanzata tecnologia, connettività e integrazione, unita all’attenzione degli operatori della nostra Centrale Operativa H24 che gestiscono gli allarmi di potenziale pericolo abbandono.

Scarica la nuova edizione della Guida alla Sicurezza: 
https://media.viasatgroup.it/docs/yu_magazine/21-21-GaS_2021_22.pdf

Non ci sono post correlati.