Brutta avventura per gli amici della gara di solidarietà #CiMettiamoLeGambe, lanciato da La Diagonale Challenge, che quest’estate ha percorso l’Italia a passo di corsa per oltre 3000 chilometri da Marsala a Genova.

Lo scorso 30 agosto, alle ore 23.50 circa, la Centrale Operativa Viasat ha ricevuto una chiamata di soccorso, tramite il pulsante di emergenza del dispositivo sosCall, installato a bordo di uno dei due camper di assistenza agli atleti. Il mezzo si trovava ad Agliano Terme, in provincia di Asti, a circa 150 chilometri dall’arrivo ed era finito con la ruota posteriore destra in una fossa e di conseguenza la ruota anteriore sinistra, sollevata da terra, impediva qualsiasi possibilità di manovra. Sono stati immediatamente attivati e inviati i soccorsi, grazie alla precisa localizzazione del mezzo. Il camper è stato trainato da un carro attrezzi e rimesso operativamente su strada.

“Il camper è rimasto incastrato in un cedimento del bordo strada” racconta su Facebook il team di La Diagonale Challenge. “E’ bastato premere il pulsante Viasat che subito è intervenuto il carro attrezzi e ci ha tirato fuori dal problema. Abbiamo testato realmente la qualità e la tempestività del servizio Viasat. Problema risolto in poco più di mezz’ora all’una di notte. Grazie”.

Come si suol dire in questi casi, tutto è bene quello che finisce bene. La maratona di solidarietà è potuta ripartire, concludendo la lunga corsa allo Stele dei Mille a Quarto di Genova. E’ stato anche raggiunto l’obiettivo di raccolta fondi che ha totalizzato la cifra record di 10 mila euro. Viasat ha fornito assistenza e protezione a tutto il team della Diagonale, come sponsor tecnico, dotando i camper di supporto ai runner di moderni sistemi telematici satellitari per assicurare il massimo della protezione e dell’assistenza a tutti i partecipanti. Sui mezzi erano, infatti, installati due dispositivi sosCall 2.2 che, oltre a garantire la sicurezza con il pulsante di emergenza collegato in viva voce con la Centrale Operativa Viasat H24, fornivano informazioni preventive vocali, in tempo reale, circa la rischiosità geo-referenziata delle diverse direttrici stradali. Venivano monitorati una serie di fattori, come le condizioni ambientali e meteorologiche, le strade pericolose (Red Point) e le tratte ad alto rischio incidenti (Black Point ANIA/Viasat). Una mappa geo-localizzata del rischio che è stata resa possibile, grazie alla quantità di dati storici aggregati e accumulati da Viasat ed elaborati nella nostra piattaforma di Big Data. Inoltre, tutti gli amici di CiMettiamoLeGambe hanno potuto seguire il live tracking della corsa sul sito www.viasatonline.it.