A cura di ANAAO ASSOMED

La tempestività del soccorso medico e di diagnosi è fondamentale in termini di vite salvate o riduzione dell’entità del danno. In chirurgia d’urgenza, “l’ora d’oro” si riferisce al periodo di tempo che va da pochi minuti a diverse ore dopo una lesione traumatica causata da un incidente, durante il quale vi è la più alta probabilità che un pronto trattamento medico possa evitare la morte. È ben noto, infatti, che le possibilità di sopravvivenza di una vittima siano maggiori se si ricevono cure adeguate il prima possibile. Il trattamento efficace del trauma grave poggia interamente sulla possibilità di fare “le cose giuste entro un tempo giusto”, cioè agire in tempi rapidi ed in modo organizzato per curare le conseguenze dirette del trauma (l’effetto dell’impatto) ed il danno secondario agli organi vitali. Ecco allora che le auto intelligenti capaci di attivare in caso di crash i soccorsi, anche in automatico, attraverso dispositivi telematici installati a bordo, facilitano non poco il lavoro degli operatori medici e sanitari. Insomma, la tecnologia fa la differenza anche in questo settore. Siamo confidenti che si riusciranno ad ottenere risultati ancora migliori con la diffusione massiva della Scatola Nera sulle auto e con il sistema e-Call, finalmente obbligatorio per legge per le auto di nuova omologazione.

Non ci sono post correlati.