Diretta Facebook Live per la presentazione della Guida alla Sicurezza 2016

E fanno undici. Con l’inizio dell’estate, come ormai consuetudine, arriva anche la Guida alla Sicurezza, che quest’anno tocca l’11° anno di vita.  Sarà presentata, per la prima volta nella sua storia, nel corso di una Diretta Facebook Livemartedì 28 giugno alle ore 11.30, sulla pagina di Viasat Group.

Interverranno: Domenico Petrone (Presidente di Viasat Group), Marco Petrone (Corporate Development Viasat Group), Umberto Guidoni (Segretario Generale di Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale), Vincenzo Borgomeo (Repubblica Motori) e altri protagonisti della Guida alla Sicurezza 2016.

11 edizioni che hanno accompagnato i nostri lettori in un viaggio alla scoperta delle ultime novità tecnologiche nel campo della Telematica satellitare al servizio della prevenzione e sicurezza stradale, delle formule innovative di polizze auto con Scatola Nera, delle flotte aziendali e a noleggio, del trasporto merci e logistica. Una testata giornalistica che è entrata nelle abitudini di tutti coloro che operano in questo settore: aziende, professionisti, istituzioni e media.

Come avvenuto già lo scorso anno, anche quest’ultima edizione è stata realizzata in collaborazione con la Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, costituita dalle compagnie di assicurazione nel 2004 per contrastare il grave problema dell’incidentalità stradale, mettendo in campo progetti e iniziative concrete volte a sensibilizzare l’opinione pubblica, a formare nel modo più completo chi si mette al volante di qualsiasi veicolo e a educare tutti i cittadini al rispetto del codice della strada.

La Telematica Satellitare è, ovviamente, uno dei temi centrali della GaS. In questi anni, ha profondamente cambiato le modalità con cui le persone interagiscono con i mezzi di trasporto. Non si tratta di un evento tecnologico che fa solo dibattere gli esperti del settore, ma è ormai un processo irreversibile che riguarda tutti gli ambiti della nostra esistenza, dal lavoro al tempo libero, dall’economia alla politica, dall’innovazione alla vita sociale.

Un’altra sfida è rappresentata dagli “analytics”, ovvero i sistemi e i processi di analisi dei dati basate su tecnologie telematiche. Grazie ai Big Data (grandi aggregazione di dati) e all’“Internet of things(l’estensione di Internet al mondo degli oggetti) gli automobilisti, le compagnie assicurative, le aziende di trasporto e la Pubblica Amministrazione potranno contare su nuove soluzioni e servizi personalizzati, in grado di premiare gli stili di guida virtuosi, migliorare l’efficienza del processo di gestione dei risarcimenti assicurativi, ottimizzare la logistica dei mezzi e delle merci, prevenire i rischi d’incidente per scarsa manutenzione dei veicoli o connessi alle abitudini di guida più pericolose.

L’Italia sarà protagonista di questo cambiamento epocale? Ovviamente, ci auguriamo di sì. La rivoluzione è appena cominciata. Restate connessi.

 

Se ti piace, condividi!