Alta Sicurezza

Di Nicodemo Magliocca, Operations Manager VIASAT

La Sala Operativa il motore, la forza, la fantasia e la bellezza di quest’Azienda: ogni Cliente che ha bisogno di parlare con Viasat passa da qui. “Programmi sofisticati e operatori altamente specializzati permettono il monitoraggio dei mezzi e dei suoi occupanti e garantiscono tempestività e professionalità in ogni tipo di intervento.”

La Centrale Operativa? Un gioiello Viasat
È la Centrale Operativa – H24, 365 giorni l’anno – che segue con cura e attenzione il Cliente che eventualmente si trovi in qualche difficoltà. Programmi sofisticati e operatori altamente specializzati permettono il monitoraggio dei mezzi e garantiscono tempestività e professionalità in ogni tipo di intervento. Cuffia, monitor, occhi puntati sullo schermo e un cervellone che elabora dati alla velocità della luce: ed ecco il camion che compare fra le strade italiane, siano esse quelle di massima percorrenza, che quelle più isolate.

Un autista in difficoltà? Ecco che partono i soccorsi
Si ascolta l’autista facendoci descrivere con meticolosa precisione quanto accaduto. Sia che si tratti di un furto del mezzo o della merce, di una rapina, di un malore o guasto meccanico. Qualsiasi elemento apparentemente inutile può diventare fondamentale per erogare con successo una prestazione di soccorso. Acquisite tutte le informazioni, i nostri operatori attivano le Forze dell’Ordine più vicine e, nel caso, richiedono con priorità massima l’intervento del 118. Subito dopo prendiamo in consegna la pattuglia preposta all’intervento, guidandola strada per strada fino al luogo indicato dal nostro dispositivo satellitare.

Il problema? Troppi furti a mezzi e merci
Secondo i dati elaborati dalla Polizia Stradale si sono registrati lo scorso anno, solamente in Italia, 134 furti di tir al mese, per un totale che supera le 1.600 unità all’anno. Sul fronte dei ritrovamenti, invece, le statistiche dicono che vengono rinvenuti poco più del 56% dei mezzi rubati, trend in linea con quello degli anni precedenti. Insomma, quasi la metà svanisce nel nulla con la merce che trasportava. Dai dati ufficiali dell’Unione Europea, si evince che il furto di prodotti di alto valore e ad alto rischio, movimentati nelle catene logistiche di fornitura europee, incide sull’aggravio dei costi aziendali per ben oltre 8 miliardi di euro all’anno. Oltre la metà dei crimini riguarda furti sui camion. Le merci che attirano maggiormente i ladri sono smartphone, tablet, valuta, prodotti elettronici, sigarette, farmaci, abbigliamento, metalli, cosmetici e prodotti alimentari.

Come contrastare il fenomeno? Fate largo alla tecnologia satellitare
I dati statistici confermano l’efficacia dei dispositivi satellitari, rilevando uno scostamento sensibile nei confronti delle medie nazionali, sia in termini assoluti che percentuali: minor rischio di furti e maggior numero di veicoli recuperati (il 90% del miglior dispositivo Viasat), spesso ancora con la merce a bordo. Un bel sollievo per le casse delle aziende. Questi dati dovrebbero spingere il legislatore a iniziative più coraggiose e innovative, fino a rendere obbligatorio, per tutti i soggetti nazionali, l’adozione dei sistemi satellitari di gestione delle flotte. L’utilizzo di questi dispositivi, grazie alla possibilità di geolocalizzare il mezzo sempre e ovunque, consente anche di acquisire informazioni sulla missione, permettendo di ottenere risultati importanti in termini di efficienza logistica, di abbattimento dei costi operativi e di miglioramento dei livelli di servizio.

Se ti piace, condividi!