Viasat sempre più operatore telematico europeo N°1

Di Marco Petrone, Ceo Viasat Telematics e Vicepresidente Viasat Group

È di qualche settimana fa la notizia dell’acquisizione, da parte di Viasat Group, del 51% della società francese Locster, specializzata in soluzioni software orientate al mercato del fleet management. Con i suoi 4.000 Clienti e 25.000 veicoli connessi, è uno dei principali attori della telematica B2B in Francia.
Con questa nuova operazione, la diciottesima in ordine di tempo, il Gruppo si conferma il principale operatore telematico indipendente a livello europeo, grazie alla sua presenza diretta in Italia, Spagna, Romania, Bulgaria, Polonia, Belgio, Regno Unito e appunto Francia (oltreché in Cile e Argentina), e alla sua rete di distributori a copertura dei restanti Paesi in Europa, oltreché di numerose altre aree geografiche tra Africa, Medio Oriente e America Latina. La crescita è figlia di una strategia che ha portato a focalizzarci sulle aree geografiche a maggiore crescita sul mercato dei sistemi tecnologici finalizzati alla gestione flotte di autoveicoli, siano esse autovetture, mezzi leggeri o pesanti per il trasporto merci, mezzi agricoli e da cantiere, al fine di ottimizzare i trasporti, diminuire i consumi e le emissioni di anidride carbonica, proteggere le persone e i beni, ridurre la sinistrosità, diffondere sistemi di mobilità intelligenti, e molto altro ancora.
Nelle ricerche di settore Viasat Group rientra sempre tra le prime dieci aziende al mondo, per numero di connessioni telematiche (700mila), numero di dipendenti (oltre 600), fatturato (60 milioni). La nostra scelta imprenditoriale e manageriale è quella di restare tra questi Top Players, mettendo al servizio dei Clienti la nostra competenza ed offrendo un servizio locale, di prossimità territoriale, nel rispetto delle diverse lingue, culture e specificità geografiche, ma anche globale, ossia disponibile ovunque. In questi ultimi intensi anni, con i professionisti di Nash Advisory, abbiamo studiato approfonditamente il mercato europeo, le tecnologie disponibili, le possibili sinergie industriali con le eccellenze locali.
Gli straordinari risultati ottenuti rappresentano per noi solo alcune delle tappe di un percorso che continueremo a portare avanti con entusiasmo e convinzione. Sempre in controtendenza, anche oggi, noi crediamo nella filosofia del “glocale”: pensare globale per agire a livello locale. Questo ci permette di sfruttare appieno la capacità di tutte le diverse intelligenze presenti nel nostro Gruppo per fare sinergia e costruire valore nelle singole comunità e nei singoli mercati nel rispetto delle loro specificità e delle loro potenzialità.

Se ti piace, condividi!