L’Innovazione Tecnologica per la competitività del Sistema Trasporto in Italia

Il trasporto merci e la logistica italiana soffrono di una serie di condizioni sfavorevoli che ne appesantiscono i costi e ne diminuiscono la competitività. Si ritiene che la diffusione delle soluzioni tecnologiche e dei servizi telematici per il settore dell’autotrasporto e della logistica, della sicurezza e della protezione e assistenza, a favore delle imprese di trasporto merci e delle persone, possa contribuire in modo concreto a un rapido cambio di marcia per il settore e per l’economia italiana in generale, dando un importante contributo al miglioramento competitivo del sistema e risparmi significativi per le aziende del comparto.

Attraverso le azioni di promozione contemplate da tale processo di rinnovamento ci si pone di conseguire i seguenti obiettivi:

  1. incremento della qualità dei mezzi, delle strutture del trasporto e dell’ICT
  2. miglioramento del sistema del trasporto in Italia attraverso una maggiore interoperabilità tra i principali snodi logistici del Paese come porti, interporti e i maggiori TSP (Telematic Service Providers)
  3. ottimizzazione della distribuzione urbana e riduzione dei tempi di attesa al carico e allo scarico delle merci
  4. aggregazione e sviluppo delle specializzazioni e delle competenze tecnologiche in ambito trasporto merci
  5. tracciabilità dei mezzi e delle merci pericolose e non, mediante nuove soluzioni tecnologiche
  6. miglioramento spedizioni delle merci riducendo i tempi e incentivando il trasporto franco destino
  7. sviluppo della capacità di determinazione dei costi in via preventiva e consuntiva di ogni singola spedizione
  8. miglioramento della sicurezza stradale e riduzione dei costi sociali e ambientali
  9. salvaguardia della legalità riducendo i furti, i sinistri, le frodi, i trasporti illeciti e i relativi costi assicurativi
  10. maggiore tutela dell’ambiente attraverso la razionalizzazione dei carichi, delle tratte e dei consumi.

Da tempo, diversi soggetti pubblici, associativi e privati del settore, sostengono come nel settore del trasporto delle merci e delle persone sia prioritario avviare un processo di cambiamento in grado di garantire più efficienza e maggiore competitività, promuovendo la legalità e la sicurezza. Il modello sostenuto è orientato verso soluzioni di piattaforma che offrano la connessione e l’interoperabilità, in un sistema integrato di convergenza con le piattaforme telematiche istituzionali (tipo Sistri, UirNet, CCISS, e-Call, etc.), per gestire in maniera scalabile l’erogazione di servizi evolutivi a valore aggiunto di diversi operatori. Le prospettive di crescita del settore dipendono dalla tempestività e dalla capacità di rinnovamento nell’acquisire un vantaggio competitivo, sfruttando appieno le opportunità tecnologiche disponibili sul mercato. Dalle analisi elaborate da alcuni operatori risulta ormai evidente come la telematica satellitare, applicata al mondo del trasporto merci, possa dare un importante contributo al miglioramento competitivo del sistema e risparmi significativi per le aziende del comparto (sino a 10 mila € l’anno per ogni mezzo e risparmi per il sistema Paese di almeno 1 miliardo di euro l’anno).

Se ti piace, condividi!