L’importanza dei Big Data per una mobilità sempre più sostenibile

La consapevolezza delle opportunità derivanti dai Big Data è in crescita inarrestabile ormai da anni. Questo trend trova conferma tra i CEO e gli Innovation Manager Italiani, che vedono la Business Intelligence, i Big Data e gli Analytics come una delle principali priorità di investimento nei prossimi anni anche e soprattutto in ambito di mobilità.
Il modello attuale offre ampi margini di intervento per migliorare l’efficienza e diminuire i costi che ricadono sull’intera collettività in termini di inquinamento, incidentalità, tempo perso nel traffico per gli spostamenti, efficienza dei servizi di trasporto pubblico. L’obiettivo è quello, attraverso l’analisi di dati opportunamente elaborati, di generare straordinarie opportunità per le aziende pubbliche e private che decidano di sfruttare la telematica per promuovere servizi altamente innovativi legati ad una mobilità sempre più sostenibile. Favorendo, ad esempio, iniziative di sperimentazione in partenariato pubblico-privato (carpooling, carsharing, bikesharing etc) per ridurre il parco auto circolante, migliorare la sicurezza stradale e innalzare la qualità della vita nelle nostre città.
I numeri parlano chiaro e l’amore degli italiani per la mobilità condivisa ha mostrato un trend crescente nel corso dell’ultimo decennio grazie ad un progresso tecnologico che ha portato ad una diffusione sempre più capillare dell’offerta: quasi 14 mila biciclette in bikesharing in 200 comuni, 6mila auto in carsharing per oltre 700 mila utenti e il carpooling che promette di esplodere nei prossimi anni.
In questo processo di “globalizzazione delle soluzioni telematiche”, Viasat giocherà certamente un ruolo da protagonista. Grazie alla sua consolidata attività nel mercato LBS (Local Based Services) il Gruppo dispone di un database telematico tra i più rilevanti e consistenti a livello Europeo alimentato da sistemi informativi per la raccolta in tempo reale dei dati di mobilità, rilevati e trasmessi da appositi on board unit. Viasat S.p.A. e Vem Solutions, società controllate al 100% da Viasat Group, gestiscono i dati per conto di Viasat Group ed hanno maturato negli anni un’importante esperienza nell’ambito dei big data: monitorano ed analizzano ogni anno in Italia 12 miliardi di posizioni sui tracciati percorsi da oltre 25.000 veicoli commerciali e oltre 500.000 autovetture, che rappresenta oggi circa il 2% del parco vetture circolanti in Italia. Considerando il footprint europeo con tutte le società controllate, ad oggi il Gruppo Viasat ha una customer base di mezzi commerciali (leggeri e pesanti) superiori a 150.000 veicoli, portando il gruppo ad essere uno dei primi operatori europei di Fleet Management.

Se ti piace, condividi!