Furti auto S.p.A.

A cura dell’Ufficio Stampa Viasat Group Furti auto SpA.
E già, perché quella di sottrarre il mezzo al legittimo proprietario, oltre ad essere un fenomeno assai diffuso in Italia, è da sempre una vera e propria industria del crimine che alimenta ingenti guadagni per il ladro o per la banda organizzata che sia. Certo, negli anni le cose sono migliorate ma la battaglia è ancora lontana dall’essere vinta perché se sul fronte “furti” il trend è positivo, sul fronte “ritrovamenti” i numeri del 2013 sono peggiori di quelli dell’anno precedente.Certo non si può pretendere che le Forze dell’Ordine acciuffino tutti i topi d’auto. Ecco perché in questo senso, i dispositivi satellitari installati a bordo dei veicoli rappresentano oggi un deterrente formidabile, garantendo un elevato livello di protezione. L’evoluzione tecnologica dell’antifurto gioca un ruolo decisivo e quello satellitare rappresenta l’avanguardia nella lotta ai furti d’auto.

I dati statistici confermano, infatti l’efficacia della BluBox di Viasat. Da rilevare (vedi grafici) lo scostamento sensibile nei confronti delle medie nazionali sia in termini assoluti sia in percentuale: minor rischio di furto e maggior numero di veicoli recuperati. Questo grazie alla Centrale Operativa Viasat che, in caso di allarme per furto, attiva opportuni interventi in meno di 120 secondi, recuperando l’auto nei primi 28 minuti.

È evidente che, in alcuni casi, quando l’organizzazione criminale è particolarmente strutturata e anche “forte economicamente”, condizione necessaria per dotarsi di apparecchiature sofisticate in grado di contrastare l’antifurto, diventa più complicato ostacolarle. Ci sono in circolazione sistemi Jammer, vietati dalla legge e utilizzati in campo militare, che disturbano il segnale GSM e GPS per impedire al dispositivo di trasmettere. In questo senso, le soluzioni satellitari di casa Viasat sono particolarmente evolute e dotati di anti-Jammer. Utilizzano un sofisticato modulo GSM che riesce a intercettare il disturbo di segnale bloccando il veicolo, avvisando la Centrale Operativa e azionando il clacson.

Insomma, la sicurezza e la protezione “vola sul satellitare”.

grafici_newsletter20_web

 

Se ti piace, condividi!