Autotrasporto: i dispositivi satellitari non sono tutti uguali

A cura di Viasat Fleet

Dal primo, originale, antifurto satellitare Viasat di strada ne è stata fatta parecchia. Oltre 25 anni durante i quali la telematica satellitare ha fatto passi da gigante dimostrando di possedere eccellenze di primo piano dal punto di vista tecnologico. È importante, però, definire il perimetro dei dispositivi satellitari che, a differenza di quanto sostenuto da molti, non sono tutti uguali.

Non si può pensare che per gestire un’attività così complessa come quella del trasporto merci e persone possa bastare un antifurto satellitare evoluto o una black box assicurativa. Occorrono soluzioni sofisticate per elaborare i dati in informazioni e trasformare quest’ultime in conoscenza, fornendo al gestore di flotta un sistema di knowledge base, come la Web Console Runtracker Viasat, in grado di rendere più efficiente ed efficace la propria gestione, ridurre i costi operativi e migliorare i risultati di business.

Facciamo un esempio pratico: un mezzo di trasporto circola sulla rete stradale ed è necessario sapere sempre con esattezza dove si trova per ottimizzare al meglio il suo percorso, anche solo per variare l’itinerario in funzione del traffico, lavori stradali, incidenti. Per fare questo, bisogna poter comunicare in tempo reale (e possibilmente a basso costo) con il conducente, fornendogli le indicazioni puntuali sulle varie missioni e magari ottimizzare anche i viaggi a vuoto, cogliendo delle opportunità che si possono presentare avendo un mezzo in un determinato luogo, a consegna avvenuta, dove qualcuno ha la necessità di spedire un carico.

A questo si aggiunge l’esigenza del gestore di poter monitorare le ore guida, le pause, il consumo del carburante, la velocità degli automezzi, dove si trovano rispetto all’obiettivo di consegna e altre informazioni molto preziose che permettono di organizzare il lavoro, sopperire agli imprevisti e aumentare l’efficienza risparmiando carburante, velocizzando le consegne, impiegando al meglio la flotta e fornendo un addestramento mirato ai propri conducenti per uno stile di guida più appropriato e funzionale a una migliore efficienza del mezzo.

Tutti elementi che contribuiscono, aspetto non trascurabile, anche a una maggiore sicurezza del personale conducente e a una diminuzione sensibile dell’inquinamento a tutto vantaggio dell’ambiente e di una mobilità ecosostenibile.

Se ti piace, condividi!