5 buone ragioni per il sì alla BluBox Viasat

Le tecnologie satellitari e i servizi basati sulla geolocalizzazione, in Italia come nel resto del mondo, stanno entrando prepotentemente nella vita di tutti i giorni dei consumatori. Viasat è protagonista di questo mercato da oltre 25 anni, a fianco dei cittadini-consumatori che desiderano giustamente maggiore sicurezza e protezione per se stessi e per le proprie famiglie. Ecco allora 5 buone ragioni per dire sì alla BluBox Viasat:

Più assistenza, più protezione, più sicurezza.
Un’ampia gamma di servizi geolocalizzati abbinati alla BluBox®, erogati attraverso le Centrali Operative Viasat (h24x7), via web ed sms (Car Finder, Geofence e Controllo della velocità) e direttamente sul proprio smartphone con la Viasat appS.

Più risparmio per gli assicurati

Grazie all’adozione di un dispositivo satellitare come la BluBox® a bordo del veicolo, l’assicurato può risparmiare una media del 20% sulla RcAuto e del 50% sulla CVT (Furto&Incendio).

Più innovazione nelle polizze telematiche.

Premi personalizzati in base al profilo di rischio specifico dell’assicurato: polizze a consumo (sulla base dei chilometri effettivi effettuati, a consuntivo o prepagati, o sulla base di fasce chilometriche); polizze basate sullo stile di guida (velocità, rispetto limiti, accelerazioni, ecc.), sulle abitudini di guida (km, zone e orari, viaggi, ecc.) e sui livelli di eco-sostenibilità (emissioni inquinanti, ecc.). Soluzioni che possono attrarre e fidelizzare i clienti più virtuosi.

Più legalità grazie alla tecnologia.

In Italia su 100 sinistri solo 3 sono frodi accertate, contro una media europea che si aggira intorno al 6%. Un gap che le compagnie assicurative italiane possono facilmente colmare, affidandosi a strutture operative e servizi specialistici a valore aggiunto per un utilizzo dei dati registrati dalla “scatola nera” corretto e completo.

Più efficienza nei costi di gestione dei sinistri per le compagnie assicurative.

La BluBox® a bordo dei veicoli consente di rilevare l’esatta dinamica di un incidente, contrastando efficacemente il fenomeno delle frodi assicurative. La frequenza dei sinistri in Italia è superiore  del 32% alla media dei principali paesi europei e il costo medio della liquidazione dei sinistri è più alto del 41% rispetto alla stessa media.

(fonte: ”Frodi nel settore assicurativo” di KPMG Advisor S.p.A. 2011).

Se ti piace, condividi!